Seguiteci:
Language:
Scott Rogers ©

Choices

Choices

Una roccia arenaria spettacolare e infinite linee da scalare appena fuori dall’uscio di casa spinsero Steph Davis, nella metà degli anni 90, ad abbandonare la sua vita da vagabonda per comprare una casetta alle porte di Moab (Utah, USA). Mura decisamente solide, forse un po’ troppo per poter seguire le sue passioni per il base jumping e l’arrampicata – hobby che differenziano Steph dalle altre quarantatreenni e che hanno contribuito a plasmare la sua carriera.

Steph Davis è stata la prima donna a conquistare tutte le cime del massiccio del Fitz Roy in Patagonia. La prima ad arrampicare in libera la via Salathé sul Capitan a Yosemite. E anche la prima donna a completare la salita in free solo – ossia senza corda e senza protezioni – di una via prestigiosa di 6c (5.11.)

Steph Davis è un’atleta eccezionale che non ha paura di affrontare scelte difficili e conduce la vita come i suoi progetti di arrampicata: pronta a scendere a compromessi, ma in grado di combattere a muso duro quando serve.
 
Vorremmo ringraziare i nostri partner